Estensioni di linfoadenectomia robotica nel carcinoma di prostata

Urologia | Redazione DottNet | 03/04/2018 17:02

Prof. Paolo Gontero
Clinica Urologica Molinette (To)

Il Professor Paolo Gontero mostra due differenti template di linfoadenectomia robotica eseguiti con sistema Da Vinci XI.

Sono ancora molto dibattuti il ruolo e il template ideale della linfoadenectomia nel trattamento del carcinoma prostatico.

Negli ultimi anni sono stati descritti template sempre più allargati e sono state proposte le linfoadenectomie di salvataggio dopo recidiva linfonodale. Obiettivo di questo video è descrivere due differenti template di linfoadenectomia robotica eseguiti con sistema Da Vinci Xi.

Caso 1: uomo di 66 anni con diagnosi di adenocarcinoma prostatico ad alto rischio (cT3, G 4+3 in 7 prelievi su 12, iPSA 9 ng/mL, linfoadenopatie pelviche di circa 1 cm alla RM). I trocars sono stati posizionati 2 cm al di sopra della linea ombelicale trasversa, con un Trendelenburg di 35°. E’ stata eseguita una linfoadenectomia pelvica estesa fino all’arteria mesenterica inferiore con prostatectomia radicale extra fasciale.  Il decorso post-operatorio è stato regolare e l’esame istologico ha mostrato adenocarcinoma prostatico pT3a, G 4+4 con 33 linfonodi rimossi (tutti negativi).

Caso 2: uomo di 66 anni con recidiva biochimica 5 anni dopo una prostatectomia radicale perineale con RT adiuvante (pT3a, G 3+4, iPSA 8 ng/L). La PET PSMA (eseguita con PSA 2.8 ng/mL) ha mostrato captazione linfonodale a livello iliaco comune sinistro e paraaortico (L4).  I trocars sono stati posizionati 7 cm cranialmente alla linea ombelicale trasversa ed è stata eseguita una linfoadenectomia pelvica e  retro peritoneale. Per questo intervento il Trendelenburg è stato ridotto a 25° (questo ha consentito all’intestino di cadere più lateralmente e non sulla linea mediana, rispetto a quanto accade con un Trendelenburg maggiore) e abbiamo sospeso bilateralmente la radice del mesentere alla parete addominale anteriore per meglio esporre il retroperitoneo. Il decorso è stato regolare. Sono stari rimossi 60 linfonodi, di cui 17 metastatici.

Guarda il video

 

P. Gontero, E. Dalmasso, G Melloni, M. Barale, A. Greco Clinica Urologica – Molinette – Torino

Direttore: Prof. Paolo Gontero - Città della Salute e della Scienza di Torino

 

 

L.IT.COM.07.2017.2736

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News