Urologo e MMG, l'importanza del sinergismo operativo

Urologia | Redazione DottNet | 29/03/2018 10:07

Dr. Brigato
Stresa,6 Maggio

Il Dr. R. Brigato, Consigliere Direttivo nazionale e tesoriere nazionale SIUT, racconta l'importanza dell'azione congiunta tra Urologo e MMG,tematica centrale del “Corso Regionale Piemonte” che si è tenuto a Stresa il giorno 6 maggio 2017, di cui è stato il Presidente Onorario.

Il Convegno si è rivolto ai Medici Specialisti Urologi e ai Medici di Medicina Generale ed ha avuto come obiettivo l’aggiornamento professionale nella branca Uro-gineco-andrologica.

La giornata si è proposta come catalizzatore nel processo di rafforzamento del sinergismo operativo tra l’Urologo e il Medico di Medicina Generale: un’azione congiunta risulta fondamentale, al pari del rapporto che i Sanitari del Territorio intrattengono con le realtà di ricovero Ospedaliera e Universitaria. Indispensabile, quindi, condividere conoscenze, linguaggio e percorsi diagnostico-terapeutici. E’ evidente l’importanza della costituzione di una rete operativa efficiente ed efficace, fondata su percorsi “ad hoc” per i pazienti e che, al contempo, consenta ai vari Specialisti e ai Medici di Medicina Generale, un ruolo peculiare, a seconda delle singole specifiche competenze.

Il meeting è stato sicuramente motivo di valido aggiornamento professionale e ha consentito l’approfondimento di argomenti quali la Farmaco - Fito - Dietoterapia e la terapia antibiotica in Urologia, così come, di più specifico interesse gineco-andrologico, l’analisi dei cambiamenti morfologici e funzionali in menopausa e andropausa. L’approfondimento di questi temi ha contribuito concretamente a divulgare le novità diagnostiche e terapeutiche attuali e ha offerto anche valido supporto conoscitivo su argomenti che sovente sono considerati “borderline” o addirittura sono esclusi dalla routinaria pratica clinica urologica.

E’ stato espresso desiderio degli Organizzatori che i vari argomenti fossero affrontati dai Relatori con profondità e rigore scientifico, ma che, al contempo, la trattazione avvenisse senza formalismi, piuttosto, invece, con una leggerezza comunicativa che potesse facilitare l’interazione e la partecipazione attiva in sede di convegno, e avviare successive utili relazioni collaborative professionali.

 

Scarica la locandina dell'evento

A.N. L.IT.COM.06.2017.2612

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News