MSD ritira richiesta autorizzazione europea per vorinostat

Redazione DottNet | 18/02/2009 16:05

Merck Sharp & Dohme (Msd) ha ritirato la richiesta di autorizzazione al commercio inoltrata all'Agenzia europea del farmaco (Emea) per il suo medicinale Vorinostat Msd* (vorinostat) capsule da 100 mg, nell'indicazione contro il linfoma cutaneo a cellule T in stadio avanzato e in forma progressiva, persistente o ricorrente, quando altre due precedenti terapie non abbiano avuto successo.

 

Ad annunciarlo è una nota della stessa Emea che ha ricevuto in proposito comunicazione ufficiale dell'azienda. A Vorinostat Msd* - ricorda la nota - era stato concesso lo status di farmaco orfano il 21 giugno 2004. La richiesta di autorizzazione era stata inoltrata il 29 ottobre 2007 ed attualmente la pratica si trovava al vaglio del Comitato tecnico per i prodotti medicinali a uso umano (Chmp) dell'Emea. Il motivo della provvisoria rinuncia è che lo stesso Chmp aveva fatto sapere di non avere a disposizione dati sufficienti per raccomandare il via libera al prodotto.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato