DE: nuove terapie per migliorare la qualità della vita

Urologia | Redazione DottNet | 03/04/2018 12:51

Nelson Bennet

Il trattamento con onde d’urto a bassa intensità aumenta la responsività a PDE5i.

La disfunzione erettile (DE) è una condizione comune nel mondo maschile caratterizzata da una compromessa capacità di iniziare o mantenere un’erezione in modo soddisfacente durante un rapporto sessuale.

La terapia a onde d’urto a bassa intensità extracorporea (LIST) sta emergendo come nuovo e promettente approccio terapeutico per DE. Nelson Bennett dell’Institute of Urology  Lahey Hospital and Medical Center  Burlington  (MA)  segnala una pubblicazione di Gruenlwald in cui era stata dimostrata l’efficacia di questo strumento nel migliorare l’indice internazionale della funzione erettile (IIEF) in pazienti con DE severa che non avevano precedentemente ottenuto risultati con la terapia basata sugli inibitori della fosfodiesterasi 5 (PDE5i). Inoltre, questi soggetti hanno mostrato un miglioramento dell’emodinamica del pene e del flusso sanguigno all’esame pletismografico. “Nel nuovo studio, realizzato dallo stesso gruppo di ricerca, randomizzato in doppio cieco su 58 uomini, gli stessi autori mostrano dei miglioramenti significativi nei parametri dell’IIEF e dell’emodinamica del pene. Più del 50% dei pazienti nel gruppo trattato con LIST ha avuto una erezione funzionale alla penetrazione vaginale, condizione non riscontrata nel gruppo controllo trattato con placebo”, afferma Nelson Bennett.

Il lavoro a cui si fa riferimento nasce con l’obiettivo di valutare gli effetti del trattamento LIST nei pazienti che non rispondono efficacemente alla terapia con PDE5i. Sono stati così selezionati 58 pazienti con una disfunzione erettile vasculogenica che hanno sospeso il trattamento farmacologico per mancanza di efficacia. Tra questi, 37 soggetti sono stati trattati con LIST mentre 18 hanno ricevuto placebo; 16 soggetti appartenenti a quest’ultimo gruppo dopo un mese sono stati comunque sottoposti a LIST. Il grado di disfunzione erettile è stato valutato mediante dei questionari, mentre  tecniche di dilatazione flusso-mediata sono state utilizzate per esaminare la funzione endoteliale all’inizio del trattamento e dopo un mese.

I risultati hanno riportato che:

  • il gruppo trattato con LIST mostra dei miglioramenti nel processo di erezione, con corrispondenti cambiamenti dell’IIEF, nel 54.1% dei casi mentre nessuno dei pazienti riceventi placebo presenta dei cambiamenti favorevoli
  • in base alle modifiche degli score IIEF-funzione erettile, il trattamento risulta efficace nel 40.5% degli uomini che ricevono LIST ma non nel gruppo di controllo
  • il 56.3% dei pazienti trattati prima con placebo e successivamente con LIST raggiunge una corretta funzionalità erettile.

 É possibile, dunque, affermare che il trattamento con onde d’urto a bassa intensità sia efficace nei pazienti con una disfunzione erettile severa non responsivi a PDE5i. Dopo la terapia LIST, infatti, circa la metà di essi raggiunge risultati importanti ripristinando la funzione erettile.

Anche se non sono stati rilevati effetti avversi immediati, Nelson Bennett sostiene la necessità di valutare gli effetti della terapia a lungo termine. Ulteriori studi con un tempo di follow-up più lungo chiariranno se il rimodellamento del sistema arterioso del pene possa causare dei danni dopo molto tempo.

 

Fonte:

Kitrey ND, Gruenwald I, Appel B, Shechter A, Massarwa O, Vardi Y. Penile Low Intensity Shock Wave Treatment is Able to Shift PDE5i Nonresponders to Responders: A Double-Blind, Sham Controlled Study. J Urol. 2016 May; 195(5):15505.

 

A.N. L.IT.COM.06.2017.2612

 

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News