Cybercrime: sanità e social media sempre più nel mirino

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 15/10/2017 15:42

McAfee, attacchi in aumento su 'mobile' e via Facebook

Il settore della sanità è diventato il nuovo fronte caldo del crimine informatico, insieme ai social network con Facebook in testa come fonte di virus. È quanto emerge da un rapporto della società di sicurezza McAfee che mette in guardia anche dall'aumento di minacce informatiche rivolte ai dispositivi mobili. Nel secondo trimestre di quest'anno i ricercatori hanno rilevato che oltre un incidente di sicurezza su quattro (26%), nel mondo, si è concentrato sul settore della sanità, superando perfino il settore pubblico.

Ad essere presi di mira dai criminali informatici sono inoltre sempre di più i dispositivi mobili: le infezioni globali sono aumentate dell'8% nel secondo trimestre dell'anno, con l'Asia in testa alle regioni più colpite. Traino molto forte ai cyberattacchi i social media. Primo fra tutti Facebook con una minaccia emergente: "Faceliker", un virus che dirotta i "Mi piace" dell'utente su contenuti a sua insaputa. Questo virus ha rappresentato quasi il 9% dei 52 milioni di nuovi campioni di malware rilevati da McAfee nel secondo trimestre del 2017 (aumentati complessivamente del 67%)

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News