Bonus per le famiglie: cosa è utile sapere

Medicina Generale | Redazione DottNet | 23/02/2009 17:36

Tra le misure del Governo per contrastare la recente crisi internazionale, rientra anche la previsione del cosiddetto bonus famiglie, una sorta di quattordicesima, di entità variabile, da liquidare in favore dei nuclei familiari a basso reddito. La cosa importante da sapere subito è che non può essere pagato ai liberi professionisti, né ai titolari di partita Iva. Concepito in modo specifico per i lavoratori dipendenti, deve essere di norma erogato dai datori di lavoro, ma nel caso dei pensionati aventi diritto, sono coinvolti anche gli Enti previdenziali. Ecco un breve riepilogo di quanto è utile sapere in materia.

1. REPERIBILITA’ DEI MODELLI

I modelli per la domanda possono essere scaricati dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate: www.agenziaentrate.gov.it. Il percorso da seguire è: Modulistica (a sinistra della home page); Novità – Ultimi modelli pubblicati (a destra della pagina web); Bonus famiglia:modelli e istruzioni bilingue (italiano-tedesco)

2. TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

La richiesta è presentata direttamente all’Ente previdenziale dai soggetti interessati, utilizzando il modello predisposto. Per l’Enpam va inoltrata al seguente indirizzo:
Fondazione ENPAM - Casella postale n° 7216 - c/o ufficio P.T. ROMA NOMENTANO - P.zza Bologna n° 3 - 00162 ROMA.
La domanda può essere presentata anche tramite tutti gli intermediari autorizzati all’inoltro delle dichiarazioni annuali dei redditi (Caf, associazioni di categoria, professionisti abilitati).
I termini sono i seguenti:
• entro il 31 Gennaio 2009 (termine prorogato al 28 febbraio 2009 in sede di conversione del decreto), qualora il beneficio sia richiesto prendendo a riferimento il reddito complessivo del nucleo familiare riferito al periodo d’imposta 2007;
• entro il 31 Marzo 2009, qualora il beneficio sia richiesto prendendo a riferimento il reddito complessivo del nucleo familiare riferito al periodo d’imposta 2008.

Diversi sono i termini, qualora si preferisca presentare la domanda in via telematica direttamente all’Agenzia delle Entrate, anche mediante gli intermediari abilitati:
• entro il 31 Marzo 2009, qualora il beneficio sia richiesto prendendo a riferimento il reddito complessivo del nucleo familiare riferito al periodo d’imposta 2007;
• entro il 30 Giugno 2009, qualora il beneficio sia richiesto prendendo a riferimento il reddito complessivo del nucleo familiare riferito al periodo d’imposta 2008.

3. COMPILAZIONE DEL MODELLO

Il richiedente, oltre a riportare i dati anagrafici, è tenuto ad indicare i dati dell’ente pensionistico che dovrà provvedere all’erogazione del beneficio economico e quindi nel riquadro dei dati del sostituto d’imposta si dovrà riportare:

• Cognome e Nome ovvero Denominazione: FONDAZIONE E.N.P.A.M.
• Codice fiscale: 80015110580.

 

4. QUANDO VIENE EROGATO IL BONUS

• Se la richiesta è stata presentata all’ente pensionistico sulla base del reddito percepito nel 2007, il bonus è pagato nel mese di marzo 2009;
• Se la richiesta è stata presentata all’ente pensionistico sulla base del reddito percepito nel 2008, il bonus è pagato nel mese di maggio 2009;
• In tutti i casi in cui non viene presentata la domanda all’ente pensionistico, il beneficio potrà essere richiesto con la dichiarazione dei redditi relativa al 2008;
• I soggetti esonerati dall’obbligo della dichiarazione dei redditi indicheranno nel modello presentato all’Agenzia delle Entrate le coordinate del conto corrente bancario o postale intestato al richiedente, presso il quale si vuole ricevere il bonus.

5. COSA SUCCEDE SE VENGONO INCASSATI BENEFICI NON SPETTANTI ?

• Chi riceve un beneficio cui non ha diritto (in tutto o in parte) deve restituirlo entro il termine di presentazione della prima dichiarazione dei redditi successiva all’erogazione.
• Chi non è tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi, entro lo stesso termine, deve restituire la somma tramite il modello F24.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato