Termometri, addio al mercurio

Redazione DottNet | 23/02/2009 18:09

Il Ministero della Salute ha messo al bando i termometri al mercurio a decorrere dal 3 aprile 2009 con un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 ottobre scorso ed emanato in attuazione di una Direttiva CE.

 Questo, ricorda l'Unione Nazione Consumatori, ''per evitare che i termometri finiscano tra i rifiuti e così pure il mercurio, che danneggia l'ambiente e, a lungo termine, la salute umana''. Comunque le famiglie non dovranno buttare i termometri al mercurio che hanno in casa, poichè la norma riguarda soltanto quelli che saranno fabbricati. Anzi, sono esclusi dalla disposizione tutti gli oggetti contenenti mercurio che risalgono a più di 50 anni fa. La norma non si applica neanche ai barometri a mercurio fino al 3 ottobre 2009. Entro questa data, la Commissione europea esamina la disponibilità di alternative affidabili e più sicure che siano tecnicamente ed economicamente realizzabili per gli sfigmomanometri e le altre apparecchiature di misura contenenti mercurio utilizzate nel settore sanitario e per altri usi industriali e professionali.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato