Ipertensione polmonare, arriva in Italia l'Ambrisentan

Redazione DottNet | 24/02/2009 09:40

Novità nel trattamento dell'ipertensione polmonare, malattia rara dovuta ad un restringimento dei vasi arteriosi e al conseguente aumento della pressione polmonare, arrivano con un nuovo farmaco, l'ambrisentan, disponibile anche in Italia.

Per questa malattia, il miglioramento clinico si misura in metri percorsi dai pazienti in un intervallo di sei minuti. Secondo due studi clinici, l'assunzione di Ambrisentan, sotto forma di compressa da 5 mg, in 12 settimane ha migliorato di 50 metri la distanza di 345 metri percorsa nei sei minuti. Studi recenti fanno risalire la causa di questa malattia, che colpisce in Italia 15 malati ogni milione di abitanti, alla presenza elevata nel sangue dell'endotelina, una proteina coinvolta nel sistema di regolazione del circolo arterioso polmonare. ''Bloccando l'effetto dell'endotelina, ambrisentan consente la dilatazione dei vasi - ha spiegato Nazzareno Galiè, responsabile del Centro di Ipertensione Polmonare dell'Università di Bologna - contribuendo così ad abbassare la pressione del sangue e a migliorare i sintomi''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato