Uso della spirale legato al forte calo dei rischi di cancro all'utero

Ginecologia | Redazione DottNet | 10/11/2017 13:52

I pericoli di avere un tumore sono inferiori di un terzo: ottima protezione contro il virus Hpv

L'uso della 'spirale' anticoncezionale sembra avere un beneficio sinora sconosciuto: il contraccettivo diminuirebbe fino a un terzo i rischi di cancro del collo dell'utero nelle donne che lo usano. Il dato proviene dall'analisi di ben 17 indagini in materia riviste da studiosi dell'Università di South California. Le donne coinvolte sono circa 13.000, 5.000 delle quali hanno avuto il tumore della cervice uterina. Lo studio è pubblicato su "Obstetrics & Gynecology".    Combinando e studiando tutti i fattori di rischio potenziali - dall'età al numero di partner sessuali e così via - il rapporto ha concluso che le donne che usavano la spirale hanno evidenziato un terzo in meno di probabilità del tumore.   L'ipotesi è che lo strumento intrauterino non solo attivi una qualche risposta immunitaria nell'organismo femminile, ma formi una barriera contro il virus del papilloma, che aumenta i rischi di questo cancro.

 

fonte: ansa

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News