Medici, farmacisti e veterinari: no alla riforma degli ordini

Professione | Redazione DottNet | 13/11/2017 18:10

Fnomceo, Fofi, e Fnovi chiedono un incontro urgente con il ministro Lorenzin

Le rappresentanze professionali di medici e odontoiatri, farmacisti e veterinari, che contano complessivamente oltre mezzo milione di iscritti, confermano il giudizio negativo sul testo della riforma degli Ordini delle professioni sanitarie approvato dalla Camera e chiedono un incontro urgente con il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. 

  I Comitati Centrali di FNOMCeO, FOFI e FNOVI, riuniti sabato 11 novembre a Roma, presso la sede della FNOMCeO, dopo avere analizzato il testo che la Camera dei Deputati ha approvato, rilevano, con particolare riguardo all'art. 4, relativo alla riforma degli Ordini, ''come le disposizioni introdotte dalla Camera dei Deputati abbiano stravolto il testo già approvato dal Senato''.    ''La discussione ha fatto emergere tante e tali contraddizioni da rendere necessarie nuove proposte condivise. L'attuale testo, in ogni caso, non rappresenta lo strumento idoneo al rinnovamento delle professioni già ordinate e alla configurazione in Ordini di professioni sanitarie non ancora ordinate. Si tratta, infatti, di un impianto normativo che non affronta il cuore delle questioni, ma che interviene su specifici punti del testo del 1946 senza proporre per gli Ordini un ruolo che sia effettivamente nuovo e moderno.    C'è piena consapevolezza che le professioni della Salute e l'organizzazione del lavoro sono profondamente mutate''.

Gli ordini quindi esprimono netta contrarietà ad una legge che rinvia a regolamenti governativi e ad un decreto del Ministro della Salute la nuova disciplina delle nostre professioni. Fra le critiche quella che il Codice Deontologico, posto a tutela dei cittadini, una volta approvato dal Consiglio Nazionale, possa successivamente non essere recepito da alcuni Ordini provinciali, minando l'uniformità dei comportamenti deontologici.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News