Federfarma Lombarda lancia la card per consulti e visite a casa

Farmacia | Redazione DottNet | 05/12/2017 19:49

Disponibile la carta 'Europe Assistance' a 20 euro l'anno

Un medico di base disponibile a tutte le ore del giorno e della notte per un consulto telefonico, oppure l'invio di un medico a domicilio, o un consulto telefonico con un medico specialista. Sono solo alcuni dei servizi offerti gratuitamente da 'Sani+24', una carta già disponibile in 232 farmacie di Milano, Lodi e Monza/Brianza. La carta, presentata oggi da Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Lombardia, nasce da un accordo con Europ Assistance Italia, vale 12 mesi dalla attivazione, è valida per tutto il nucleo familiare e può essere acquistata al costo di 20 euro. Naturalmente i servizi che contiene non sono illimitati.

In particolare riguardano la consulenza medica generica 7 giorni su 7 h24, ma solo 3 consulenze telefoniche specialistiche l'anno (pediatra, ginecologo, geriatra, odontoiatra, cardiologo) e una visita medica domiciliare l'anno (la notte dalle ore 20 alle 8 dal lunedì al venerdì e h24 il sabato, la domenica e i festivi). Altri servizi compresi nella carta, che è ricaricabile in ogni momento, sono consulenza veterinaria telefonica, ricerca e prenotazione di esami o visite specialistiche attraverso una linea verde dedicata e informazioni sulle farmacie di turno. L'incontro della dottoressa Racca con i giornalisti è stato anche occasione di riepilogare i servizi delle farmacie nell' anno: in particolare il progetto contro il fumo 'spegnila e respira' nato nel 2016, riattivato nel 2017 con l'Istituto dei Tumori di Milano con il coinvolgimento di 17 nuove farmacie, divenute punto di riferimento per il reclutamento di pazienti (su 194 giunti a un primo incontro, dopo l'esame spirometrico eseguito da un medico, 25 hanno scoperto una BPCO, mentre molti altri sono stati inviati comunque al medico di base).

Un altro progetto è stato quello attivato nel mese di maggio e denominato 'Macchie, senza paura', in collaborazione con l' Istituto Tumori e l'Istituto Dermoclinico Vita Cutis, perla prevenzione del melanoma, che su 400 persone ha permesso di scoprire 7 carcinomi basocellulari. Infine l'impegno preso con la Sanità regionale per monitorare l'utilizzo dei farmaci, incrementare la compliance e l'aderenza alle terapie, fornire informazioni sulle condizioni del paziente cronico.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News