Farma Lavoro, successo di contatti e opportunità

Farmacia | Redazione DottNet | 07/12/2017 21:53

Si sono collegati al sito oltre 600mila utenti

Farma Lavoro”, l’iniziativa promossa dalla Fofi - con il supporto della Fondazione Francesco Cannavò - per contrastare la crisi occupazionale dei laureati in farmacia, suscita un grande interesse da parte di tutte le componenti del settore professionale farmaceutico, confermando il suo trend positivo.
 
La piattaforma è stata lanciata con l'obiettivo di offrire ai farmacisti ed, in particolare, ai più giovani uno strumento innovativo per favorire e stimolare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro.
 
Gli utenti che si sono collegati almeno una volta al sito sono stati oltre 600.000 (con un ulteriore aumento del 10% rispetto al precedente aggiornamento), sono state generate quasi 1.700.000 sessioni e visualizzate oltre 8.500.000 pagine.  Inoltre, sono ormai circa 17.000 gli utenti registrati alla piattaforma, ben distribuiti proporzionalmente tra candidati in cerca di lavoro, farmacie/parafarmacie ed aziende. Quest’ultima tipologia di utenti complessivamente ha pubblicato oltre 4.500 offerte di lavoro.
 
In 379 casi le farmacie/parafarmacie/aziende hanno espressamente indicato di aver risolto proprio con Farma Lavoro la ricerca e l’individuazione del farmacista a cui offrire un posto di lavoro. Tale dato, come già comunicato anche nelle precedenti news, è presumibilmente sottostimato rispetto ai posti di lavoro che, nella realtà, sono stati occupati grazie all’iniziativa federale, giacché le procedure di selezione del personale previste dalla piattaforma non prevedono l’obbligo di indicare al termine del percorso il loro esito.
 
Le fasce di età più rappresentate sono quelle da 25 a 34 anni (33,50%), a testimonianza della maggiore difficoltà a trovare una prima occupazione soddisfacente, e quella da 18 a 24 anni (27,50%), che dimostra l’interesse per il proprio futuro lavorativo già durante il corso di studi e l’utilità del contenuto informativo della piattaforma per i futuri farmacisti.
 
D’altronde, è stata proprio questa condizione di maggiore difficoltà nella ricerca di lavoro da parte dei laureati negli ultimi anni, che è stata alla base della volontà della Federazione di ideare un nuovo strumento di ricerca di lavoro per i farmacisti e, in particolare, per i neo-iscritti. Infine, si segnala che le città dalle quali proviene il maggior traffico sono, nell’ordine, Milano con una percentuale circa del 22%Roma con il 12,50% e Torino con il 4,3%; peraltro, il recente andamento di tale statistica sembra segnalare una maggiore distribuzione su tutto il territorio nazionale della partecipazione e dell’accesso al portale.

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News