I contraccettivi ormonali aumentano il rischio di tumore al seno

Farmaci | Redazione DottNet | 10/12/2017 21:54

Si verificano 13 casi in più ogni 100mila donne che li usano

 I contraccettivi ormonali di ultima generazione, sia in forma di pillola che di dispositivo intrauterino, aumentano leggermente il rischio di tumore al seno. Lo afferma uno studio dell'università di Copenhagen pubblicato dal New England Journal of Medicine, secondo cui l'aumento del rischio è di 13 casi ogni 100mila donne che usano la contraccezione.    I ricercatori hanno analizzato i dati di 1,8 milioni di donne tra i 15 e i 49 anni, valutando l'effetto sul rischio di tumore di tutti tipi di contraccettivi, compresi quelli di ultima generazione che hanno un basso dosaggio ormonale.

"L'aumento del rischio fra le donne che usano contraccettivi ormonali è del 20% - scrivono gli autori -, è maggiore se l'utilizzo avviene per tempi prolungati e non sembra dipendere dal tipo di contraccettivo ormonale usato".    Il risultato, spiega un editoriale di accompagnamento, non deve peró generare allarmismo, perchè il rischio assoluto rimane basso, e riguarda soprattutto le donne sopra i 35 anni. "Sotto questa soglia di età - scrive David Hunter dell'università di Oxford - ci sono appena due casi in più ogni 100mila donne che usano contraccettivi".

 

fonte: New England Journal of Medicine

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News