Malattie vascolari silenti in pazienti con ostruzione polmonare

Pneumologia | Redazione DottNet | 18/12/2017 14:51

Un lavoro di Crisafulli e colleghi, ha verificato l'impatto delle patologie arteriose periferiche silenti in pazienti che soffrono di malattie polmonari ostruttive di tipo croniche.

Malattie delle arterie periferiche silenti eo/ asintomatiche possono verificarsi in pazienti con una malattia polmonare ostruttiva cronica, ma questa associazione è scarsamente studiata in letteratura.

Il lavoro di Crisafulli e colleghi del 2017, ha avuto come scopo principale quello di valutare nei pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica l'impatto della malattia arteriosa periferica asintomatica / silente sulla massima capacità di esercizio; l'obiettivo secondario era quello di cercare i predittori della malattia delle arterie periferiche.

In pazienti ambulatoriali con difficoltà polmonari ostruttive croniche, la malattia arteriosa periferica silente colpisce la capacità massima di esercizio, indipendentemente dall'ostruzione del flusso aereo e dall'iperinflazione polmonare. Un ritardo nel recupero della frequenza cardiaca aumenta il rischio di vascolari periferiche, mentre alti valori di equivalenti metabolici e l'uso di corticosteroidi inalatori + agonisti β2 ad azione prolungata riducono questo rischio.

Per scoprire di più, scarica l'articolo su --> http://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/2047487317695629

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News