BPCO: ruolo dell'educazione terapeutica

Pneumologia | Redazione DottNet | 18/12/2017 11:15

Ruolo dell'educazione terapeutica per i pazienti con BPCO che partecipano a programmi di riabilitazione respiratoria.

La broncopneumopatia cronica ostruttiva è una delle principali cause di mortalità e morbilità in tutto il mondo.

È caratterizzata da una limitazione progressiva del flusso aereo e la sua gravità viene valutata utilizzando il volume espiratorio forzato in 1 s (FEV1) . Tuttavia il FEV1 è scarsamente correlato alle manifestazioni della malattia e la misurazione standardizzata dei risultati relativi al paziente (ad esempio, lo stato di salute) è stata proposta per una valutazione più completa della gravità della malattia.

Le comorbidità, definite come altre malattie croniche associate, sono frequentemente presenti nei pazienti con BPCO e il loro impatto è sempre più riconosciuto. Alti tassi di incidenza di malattie cardiovascolari, diabete, e disturbi dell'umore (ad es. ansia e depressione) sono stati riportati in pazienti con BPCO. Queste comorbidità aumentano il rischio di mortalità e di ospedalizzazioni.

Le comorbidità sono frequenti nei soggetti con BPCO, ma il loro contributo alla compromissione della qualità della vita (HRQoL) correlata alla salute non è chiaramente stabilito.

La misurazione della qualità della vita correlata alla salute (HRQoL) utilizzando questionari validati fornisce un metodo standardizzato per valutare l'impatto della malattia sulla vita quotidiana, l'attività e il benessere dei pazienti.

Il questionario più frequentemente utilizzato per la valutazione della HRQoL nei soggetti con BPCO è il questionario respiratorio di St George (SGRQ).

Le linee guida nazionali e internazionali confermano che l'educazione terapeutica dovrebbe essere parte integrante dei programmi di riabilitazione respiratoria. L'educazione terapeutica indica che è il paziente a essere trattato, non la malattia e svolge quindi un ruolo centrale nella riabilitazione respiratoria.

Lo studio clinico in esame ha analizzato 326 soggetti con BPCO ( 77%maschi con età media di 65 anni) e ha valutato l'impatto della qualità di vita dei pazienti affetti da tale patologia.

I punteggi totali SGRQ sono aumentati nelle donne e nei soggetti con BMI basso, ansia o depressione, ma non nei soggetti con comorbilità cardiovascolari o diabete.

I dati suggeriscono che in presenza di dispnea e riacutizzazioni, la depressione è il contributo più importante al deterioramento dei punteggi della scala HRQOL misurato da SGRQ nei soggetti con BPCO, mentre le altre comorbidità hanno solo un impatto limitato.

Questi dati suggeriscono che, sebbene il SGRQ sia di grande valore per valutare l'impatto della BPCO sulla HRQoL, dovrebbero essere impiegati strumenti aggiuntivi per misurare l'impatto di malattie croniche non trasmissibili coesistenti in pazienti con BPCO.

Fonti bibliografiche

Département de pneumologie, 04, rue Larrey, 49933 Angers cedex 9, France. Role of therapeutic education for patients with COPD participating in respiratory rehabilitation programs.2017. Rev Pneumol Clin. DOI: 10.1016/j.pneumo.2017.09.004

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato