Accordo Bocconi-Fofi per un osservatorio sulla professione del farmacista

Farmacia | Redazione DottNet | 12/03/2009 12:48

La Federazione Ordini Farmacisti Italiani (FOFI) e l’Università Commerciale Luigi Bocconi hanno stretto un accordo per realizzare un Osservatorio su “Le nuove frontiere della professione del Farmacista”.
 

L’Osservatorio, affidato alla Scuola di Direzione Aziendale della Bocconi, svilupperà progetti di ricerca mirati a fornire a FOFI un aggiornamento sui temi di frontiera rilevanti, attraverso indagini empiriche di natura esplorativa, ma anche modelli e strumenti operativi per affrontare il cambiamento in atto. Il team di lavoro è composto da docenti e ricercatori della SDA Bocconi e da membri del Comitato Centrale della FOFI. In particolare sarà costituito un Comitato Direttivo composto dal Presidente della Federazione Andrea Mandelli FOFI e da Erika Mallarini per SDA Bocconi, per l’identificazione dei singoli progetti. Il Responsabile Scientifico dell’Osservatorio per SDA Bocconi sarà il professor Sandro Castaldo, esperto del settore farmaceutico, di studi di settore e, in particolare di liberalizzazioni nei settori commerciali.
“L’accordo con un’istituzione scientifica del calibro dell’Università Bocconi di Milano è una scelta che discende direttamente dalle tesi del nostro documento sulla professione, e dimostra la misura dell’impegno che la Federazione ha preso a favore dell’evoluzione del farmacista in tutte le sue declinazioni” ha detto Andrea Mandelli. “Il nuovo scenario che oggi si va profilando impone infatti alla figura del farmacista – che lavori in farmacia, in azienda sanitaria o in impresa - di evolversi coerentemente con le dinamiche dell’ambiente istituzionale e competitivo” spiega Erika Mallarini della SDA Bocconi “nella consapevolezza che ripensare al proprio ruolo non è solamente un’esigenza dettata da valutazioni economiche contingenti, ma è anche una modalità per far sopravvivere quel sistema di valori che da sempre caratterizza la professione”. Obiettivo del percorso di ricerca è dunque analizzare quali sono le prospettive per la figura del farmacista, come essa si dovrebbe evolvere per essere coerente con le esigenze del settore e le attese degli stakeholder istituzionali e di mercato, nonché individuare le competenze e le attività che dovrebbe svolgere per rispondere a tali aspettative. Annualmente FOFI concorderà con l’Università Bocconi un piano di lavoro in cui saranno identificati gli interventi prioritari da attivare, i tempi e il valore economico.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato