Federfarma, documento degli specialisti sulle allergie verrà cambiato

Farmacia | Redazione DottNet | 20/02/2018 19:43

"Farmacie venivano equiparate a palestre e centri estetici"

Il documento "Dieci regole per gestire le intolleranze alimentari" sottoscritto da FNOMCeO, associazioni di medici specialisti e società scientifiche, dove le farmacie sono poste allo stesso livello dei centri estetici e delle palestre, verrà corretto. Lo annuncia Federfarma, la federazione dei titolari, in un comunicato. Nel decalogo si consiglia di "non effettuare test per intolleranze alimentari non validati scientificamente in centri estetici, palestre, farmacie, laboratori o in altre strutture non specificatamente sanitarie".

Una frase decisamente infelice secondo i farmacisti. "Invitando a fare attenzione "a coloro che praticano professioni sanitarie senza averne alcun titolo" - scrive Federfarma -, offende un'intera categoria, disconosce il ruolo delle 18.000 farmacie sul territorio e sminuisce il loro valore professionale agli occhi di chi legge". Il ruolo delle farmacie, ribadisce la nota, è testimoniato da diverse leggi e da sperimentazioni in corso nel campo della prevenzione e della telemedicina. "A parte lo spiacevole errore contenuto nel testo, che auspichiamo sia prontamente eliminato, comprendiamo il significato del decalogo come valido strumento per sfatare pregiudizi e false credenze, spesso veicolate on line, sulle diete e sulle intolleranze alimentari" commenta il presidente di Federfarma, Marco Cossolo.

"Mi auguro anche che Federfarma sia in futuro coinvolta nella realizzazione di simili iniziative di educazione sanitaria, perché credo fortemente che la sinergia tra i vari professionisti del settore possa dare frutti positivi a tutto vantaggio della salute pubblica".

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News