Toscana: Siena, nuovo respiratore per bimbi prematuri

Redazione DottNet | 16/03/2009 09:22

Aiutare i neonati prematuri a respirare meglio. Al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena sarà possibile grazie a una raccolta fondi promossa nelle filiali cittadine dalla Banca Monte dei Paschi di Siena (Mps) a favore dell'Associazione Coccinelle: una onlus che aiuta le famiglie dei bebè ricoverati nella Terapia intensiva neonatale dell'ospedale toscano. La colletta ha permesso di acquistare uno strumento innovativo, che sarà consegnato alla struttura sanitaria e che andrà a potenziare il 'parco macchine' del reparto diretto da Franco Bagnoli.

"Si tratta di un particolare apparecchio che consente ai bimbi prematuri di respirare attraverso piccole sonde nasali - spiega Bagnoli in una nota - evitando così l'intubazione endo-tracheale che è invasiva e può dare alcune complicazioni". Lo strumento viene anche utilizzato per facilitare il divezzamento del piccolo dal respiratore, rendendo così più facile il rapporto fra genitori e bambino. Il reparto diretto da Bagnoli cura ogni anno circa 160 baby-pazienti nati pretermine, o a termine ma con alcune patologie particolari, provenienti non solo dalla Toscana ma anche da fuori regione. "Una parte importante dei nostri bimbi - continua l'esperto - non supera il chilo di peso e necessita di cure particolari. Molti piccoli sono affetti da disturbi respiratori, malattie infettive, malformazioni di tipo cardiaco e altre anomalie che possono compromettere la sopravvivenza del neonato. Per questo, è di fondamentale importanza poter utilizzare strumenti sofisticati e non troppo invasivi".
La consegna dell'apparecchiatura è in programma domani al Reparto di Terapia intensiva neonatale, durante una cerimonia alla quale parteciperà anche Gianfranco Cenni, responsabile Mps per l'Area territoriale Toscana Centro-Sud. "Siamo particolarmente soddisfatti del successo di questa iniziativa - commenta Cenni - e della risposta che i nostri clienti hanno dato alla nostra proposta di fornire un ulteriore aiuto concreto all'ospedale di Siena".
 


 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato