Diabete, in Italia si sperimenta l'anticorpo monoclonale

Redazione DottNet | 16/03/2009 16:06

diabetologia insulina certificati-online Inps medicina-generale

E' partita anche in Italia la sperimentazione di una nuova terapia, a base di un anticorpo monoclonale, per sconfiggere il diabete mellito di tipo 1.

A coordinare la sperimentazione italiana sarà l'Università Campus Bio-medico di Roma. Diversi i centri coinvolti, tra cui: le università 'Sapienza' e Cattolica, gli Ospedali Pertini e San Camillo, a Roma, l'Ospedale San Raffaele di Milano e le università di Bari e Palermo. La ricerca raccoglierà informazioni sulla sicurezza e l'efficacia del farmaco nell'arco di due anni. Il trial clinico fa parte del progetto Defend-1 che ha come obiettivo quello di sconfiggere il diabete di tipo 1, una patologia che porta alla distruzione delle cellule del pancreas che producono insulina e che fa registrare ogni anno, solo nel nostro Paese, tremila nuovi casi nella fascia di età 18-35 anni. ''La sperimentazione - ha spiegato Paolo Pozzilli, direttore del laboratorio di Endocrinologia e Malattie Metaboliche del Campus Bio-Medico - verificherà il funzionamento di speciali cellule immunitarie prodotte dall'organismo grazie all'anticorpo otelixizumab. Questa terapia dovrebbe colpire e neutralizzare i globuli bianchi alterati, preservando le cellule produttrici di insulina sane. In questo modo contiamo di ottenere anche un recupero funzionale di quelle danneggiate''.