Fattore di crescita insulino simile e tumore stromale gastroenterico

Redazione DottNet | 19/03/2009 17:09

fattore-di cresita insulina

È stato studiato presso il dipartimento di medicina oncologica dell’Università di Groningen il ruolo del fattore di crescita proinsulino simile (IGF)-IIE[68-88] e delle proteine correlate in 24 pazienti affetti da tumore stromale gastroenterico e ipoglicemia non indotta dal tumore a carico degli isolotti pancreatici (NICTH).

Sono stati raccolti campioni di plasma 1 settimana prima e dopo 5 mesi dall’inizio del trattamento con imatinib e sono state analizzate le concentrazioni di IGF-I, di IGF-II totale, di pro-IGF IIE[68-88] e delle proteine leganti IGF (IGFBP-2). Prima del trattamento e durante il follow-up, 3 dei 24 pazienti (13%) riportava un aumento dei livelli plasmatici di pro-IGF-IIE[68-88] e presentava NICTH. In ogni caso, tutti i pazienti con metastasi, con elevata attività della lattato deidrogenasi e con dimensione del tumore superiore ai 12cm, presentavano una concentrazione più elevata di pro-IGF-IIE[68-88]. La maggior parte dei pazienti con progressione della malattia presentava un aumento significativo dei livelli plasmatici di IGFBP-2. (Pro-)IGF-II era espressa nell’82% dei pazienti affetti da GIST. In conclusione, il pro-IGF-IIE[68-88] può rappresentare un marker per il follow-up del tumore stromale gastroenterico.

 

Per saperne di più