Sigaretta regala volto grigio, couperose e cellulite

Redazione DottNet | 25/03/2009 10:10

psicofarmaci

Sigaretta veleno per la bellezza femminile. Regala infatti un colorito grigio e spento, favorendo couperose e cellulite. Ad ammonire le italiane che non rinunciano alle 'bionde' sono i ricercatori riuniti al Congresso 'Progressi in pneumologia', a Napoli. "I componenti tossici contenuti nella sigaretta, assorbiti per via sistemica, diminuiscono notevolmente il flusso sanguigno capillare e arteriolare, determinando un'ischemia del derma e alterando l'integrità cutanea", spiega Mario Polverino, Presidente del Congresso. Così, una 'cicca' dopo l'altra, la pelle perde il colorito naturale e diventa grigiastra.

L'atrofizzazione dei capillari sottocutanei è responsabile anche della formazione di couperose e dell'aumento dei cuscinetti di cellulite. Inoltre le fibre elastiche si modificano, la pelle perde tono e il viso appare più stanco. Questo quadro facilita notevolmente la formazione precoce di rughe, che si dispongono in forma radiale soprattutto intorno alle labbra e agli angoli degli occhi, regalando la ormai celebre 'smoker's face'. Questo processo, avvertono gli specialisti, è favorito anche dal continuo movimento delle labbra nell'atto di aspirare il fumo, che accentua le rughe di questa zona già molto fragile. La nuvoletta che si forma a ogni tiro, infine, irrita gli occhi che si difendono con frequenti lacrimazioni e strizzate, favorendo la formazione di microrughe.