Fazio, il medico di famiglia è al centro delle cure primarie

Medicina Generale | Redazione DottNet | 25/03/2009 15:16

Il futuro del medico di famiglia è metterlo al centro delle cure primarie, comprese quelle d'urgenza. Ne è sicuro Ferruccio Fazio, sottosegretario al Welfare, che a Milano ha partecipato al convegno della Società di aggiornamento dei medici di famiglia (Snamid).

''Occorre sicuramente potenziare le cure primarie - ha detto Fazio - ma la cosa importante è che vanno potenziate non con mentalità assistenzialista, ma mettendo a sistema le cure primarie stesse.
Crediamo bisogni andare verso la progressiva riduzione dell'ospedalizzazione e dare sempre maggiore sviluppo e centralità al medico di famiglia''. Una via per fare questo è l'associazionismo tra medici sul territorio: ''Cercare di spostare ad esempio le prestazioni del pronto soccorso a forme di associazionismo ha proprio il fine di mantenere la continuità territoriale assistenziale - ha concluso il sottosegretario - e quindi fare in modo che il paziente resti nell'ambito del collegamento con il proprio medico, da cui può avere le cure primarie incluse le cure d'urgenza''.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato