Voriconazolo nella cheratite da Paecilomyces dopo cheratoplastica penetrante

Oculistica | Redazione DottNet | 25/03/2009 17:56

Il Voriconazlo ha mostrato efficacia nel trattamento della cheratite da Paelomyces lilacinus dopo cheratoplastica penetrante, in uno studio effettuato su due pazienti.

Al primo paziente è stato somministrato voriconazolo per via topica nelle prime fasi dell’infezione, mentre al secondo paziente, dopo cheratoplastica è stato somministrato per via intracamerale. Quest’ultimo ha sviluppato una endoftalmite secondaria ed è stato trattato con voriconazolo per via intravitreale e sistemica. Entrambi i pazienti hanno presentato un esito positivo al trattamento. In conclusione, il voriconazolo è efficace, somministrato per diverse vie, nel trattamento delle infezioni oculari causate da Paecilomyces lilacinus.
 

 

Per saperne di più
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato