Dermatologia, gli effetti avversi della medicina estetica

Dermatologia | Redazione DottNet | 27/03/2009 08:57

Non c'è crisi per la medicina estetica e non sono solo le tasche a rimetterci, ma spesso anche la salute. Aumentano le richieste, 30% in più del 2008, ma anche gli effetti avversi dovuti a visite e terapie estetiche. Lo dimostrano i dati raccolti dall'International Society of Plastic-Aesthetic and Oncology Dermatology (Isplad), la società che riunisce 2000 specialisti italiani in dermatologia.
 

EFFETTI AVVERSI. Sono 128 i dermatologi che hanno preso parte all'indagine sugli effetti avversi. Le 'punture ringiovanenti', che spianano rughe e gonfiano labbra o zigomi in modo temporaneo, sono causa di edemi e gonfiori per l'83,67% dei dermatologi. Il dolore, fino a tre giorni dopo l'iniezione, c'è per il 21,43% dei medici, mentre gli ascessi sono una reazione comune per l'8,16% dei dermatologi. La formazione di granulomi, reazioni infiammatorie che provocano noduli persistenti, sono riportate dal 16,33% dei medici e dal 33% quando le punture sono ad effetto definitivo. ''Le reazioni avverse registrate negli ultimi tempi a carico delle 'punturine' - ha spiegato Antonio di Pietro, presidente Isplad - sono dovute alle recenti formulazioni contenenti addensanti aggiunti per prolungare la durata del riempimento''. I laser contro le macchie o per la depilazione lasciano macchie per il 56% dei dermatologi e cicatrici per il 18%. Il peeling, usato come trattamento leggero per ringiovanire il volto, causa la comparsa di macchie per il 52% dei medici. Segnalato anche un caso di shock anafilattico dopo iniezione di botulino.
BOOM DELLE RICHIESTE. Nei primi due mesi del 2009 c'è stato un aumento, rispetto al 2008, delle richieste di visite e terapie estetiche del 20% per le donne e del 10% per gli uomini. Punture antirughe per colmare i solchi del viso, botulino per spianare la fronte e trattamenti contro la cellulite: questi gli interventi più richiesti dalle donne. A seguire, trattamenti contro le macchie e fillers per gonfiare gli zigomi. Puntano a ridurre la calvizie, invece, gli uomini, che chiedono anche trattamenti per il ringiovanimento e l'eliminazione di macchie del viso. Richieste anche diete e terapie contro 'le maniglie dell'amore'. New entry: i trattamenti antismagliature, in aumento per l'uso di anabolizzanti. ''Molti pazienti - ha commentato Di Pietro - rimandano acquisti come auto o borse griffate per spendere per la cura del corpo''. Segni positivi anche per il mercato dei cosmetici che nel 2008 ha superato i 9.070 milioni di euro, un aumento dell'1,2%. Crescono le vendite di make-up, più 5,3%, smalti, più 9,3%, e fondotinta, più 6,2%. Crescita anche per le vendite di creme antirughe.
LE NOVITA' DALLA TECNOLOGIA. Tra le novità presentate al meeting, invece, gli studi dei laboratori del Consiglio Nazionale delle Ricerche per testare la qualità dei globuli rossi risalendo al metabolismo ed alle eventuali carenze di nutrienti. Sul fronte dei fillers, invece, si parla di nuovi composti che nutrono la pelle oltre a riempire le rughe. Infine, presentati dei 'simil-laser' per il ringiovanimento della pelle che svolgono un'azione più superficiale.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato