Aids: funzionano i farmaci per prevenire l'infezione

Infettivologia | Redazione DottNet | 24/07/2018 21:02

Vella (Aifa), nuovi studi dimostrano l'efficacia della terapia 'combo'

Funziona la terapia farmacologica 'preventiva' contro la trasmissione del virus Hiv. "Nuovi studi presentati alla 22/ma Conferenza internazionale sull'Aids ad Amsterdam - spiega il presidente dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Stefano Vella - hanno infatti fornito nuove prove di efficacia della già nota terapia 'Prep', ovvero di 'profilassi pre-esposizione'".  In pratica, in attesa di un vaccino anti-Aids di cui al momento sono in corso prime sperimentazioni cliniche, afferma Vella, "farmaci anti-Aids vengono utilizzati a fine preventivo, allo scopo di evitare che un partner sano possa essere infettato a seguito di rapporti sessuali con partner sieropositivi".

In particolare, ha chiarito il presidente Aifa, al congresso è stato presentato uno studio relativo ad una terapia Prep con due farmaci anti-Hiv utilizzati insieme, in una formula 'combo' in pillola: lo studio, dell'Ospedale Saint Louis di Parigi, ha coinvolto 1600 uomini gay, ai quali è stato proposto l'utilizzo della terapia Prep giornalmente o 'a richiesta', ovvero prima e dopo un rapporto sessuale a rischio. In un anno di monitoraggio, nessuno è risultato infetto da virus Hiv tra gli uomini che avevano effettuato la terapia Prep avendo rapporti con partner sieropositivi. Tali terapie Prep, rileva Vella, "hanno sollevato dubbi circa l'eticità di somministrare farmaci a soggetti sani preventivamente per comportamenti a rischio, ma da un punto di vista di sanità pubblica si tratta di armi di prevenzione molto efficaci che consentono di evitare gli alti costi che una malattia da Aids conclamato avrebbe sulla comunità". Per questo, conclude, le terapie Prep sono già garantite dai sistemi sanitari inglese e olandese. 

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News