Dal veleno della api una possibile cura contro la dermatite

Dermatologia | Redazione DottNet | 07/09/2018 14:32

Lo rivela uno studio condotto presso l'Università di Daegu, in Corea

l veleno delle api o meglio il suo costituente principale - la melittina - potrebbe divenire la base per un farmaco per la dermatite atopica o eczema. Lo rivela uno studio pubblicato sul British Journal of Pharmacology e condotto presso l'Università di Daegu, in Corea. L'eczema è una condizione molto comune che colpisce qualcosa come un adulto ogni 12 e un bambino ogni 5. È caratterizzata da cute secca e infiammata, a volte con prurito e desquamazione. Il trattamento principale consiste nel mantenere la pelle ben idratata ed evitare detergenti troppo aggressivi. Gli esperti in studi su animali e in provetta su cellule umane hanno visto che il veleno delle api, o più specificatamente il suo costituente principale, esercitano sulla pelle con eczema un'azione antinfiammatoria; la molecola agisce direttamente sul sistema immunitario che è alla base di infiammazione, arrossamento e prurito.   Si tratta ovviamente di uno studio preliminare che mostra però che la melittina (il responsabile di bruciore e prurito nella puntura d'ape) alle dosi giusto potrebbe divenire una cura per l'eczema da applicare localmente. 

 

fonte: British Journal of Pharmacology

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato

Ultime News