Napoli, le farmacie sono sull'orlo del fallimento

Farmacia | Redazione DottNet | 02/04/2009 15:29

''Subito i trecento milioni di euro che ci deve la Regione Campania o si rischia il fallimento e, con il nostro, quello dell'intero sistema farmaceutico regionale''.

E' il grido allarme di Michele Di Iorio presidente della Federfarma di Napoli i cui iscritti, per protesta, hanno messo in atto, la scorsa settimana, una serrata. ''Regione ed Asl - spiega la nota di Federfarma - non pagano da quasi un anno mettendo a rischio la difesa dei nostri diritti e la difesa del diritto alla salute di tutti i cittadini''. Il servizio in città è stato ridotto al minimo ''alleviando solo in parte gli inevitabili disagi per i clienti''. ''Le industrie farmaceutiche e la distribuzione intermedia - conclude la nota - stanno tagliando le forniture destinate alle farmacie napoletane''. I 750 titolari di farmacie hanno anche inviato delle cartoline al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che riproducano il manifesto di protesta affisso sulle serrande dei loro esercizi.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato