Ossa fragili scatenano dolore e depressione nelle donne

Redazione DottNet | 05/04/2009 15:38

dolore ossa

Le ossa fragili rovinano la vita. L'osteoporosi, infatti, nelle donne si accompagna spesso ad ansia e depressione, che portano perfino ad isolarsi dagli altri. Secondo i dati diffusi ad Atene da Adolfo Diez Perez dell'Autonomous University of Barcelona, a margine del congresso Ecceo 2009 sull'osteoporosi, "Il 40% delle pazienti sperimenta sintomi di depressione, il 58 % ha detto addio al benessere, e il 41% lamenta una riduzione della qualità della vita".
 

Inoltre una donna con osteoporosi su due è costretta a convivere con il dolore, che in alcuni casi può durare anche più di 10 ore al giorno. "Non a caso - prosegue Diez Perez - le over 45 passano più giorni in ospedale a causa dell'osteoporosi rispetto a molte altre
malattie, incluse diabete, infarto e cancro al seno".