Cardarelli (Napoli), mancano posti letto

Redazione DottNet | 08/04/2009 12:44

medicina sindacato acido-folico ginecologia gravidanza

Ventotto unità in meno al Pronto soccorso, pazienti ricoverati in misura doppia rispetto alla disponibilità in Medicina d'Urgenza. Sono alcune delle criticità sollevate dalla rappresentanza sindacale unitaria del Cardarelli che ha svolto un'assemblea dei lavoratori.

''L'unificazione dei ricoveri in Pediatria, predisposta e non ancora attuata - spiega Franco Paradiso, direttore del dipartimento di direzione sanitaria e farmacia - è un modo per recuperare il personale infermieristico diviso oggi su due piani, il primo dove ci sono la maggior parte dei posti letto, ed il secondo dove c'è il day hospital''. Ma nel documento elaborato dalla Rsu, emerge che la carenza di personale al Cardarelli arriva a ben 200 unità. La rappresentanza sindacale sottolinea come il reparto di Rianimazione abbia una media presenze del 120%, un organico ridotto, che tra pochi giorni dovrà essere spostata nei locali dell'accettazione medico chirurgica e che l'accettazione medico chirurgica funziona solo 12 ore quando andrebbe organizzata h 24. Disagi vengono segnalati anche in Osservazione chirurgica, dove l'occupazione in media è del 172% e l'organico è ridotto a 3 unità a fronte delle 6 previste; e in Neurochirurgia dove l'occupazione media è del 140%. Altre carenze vengono segnalate nel reparto di Neurologia dove a fronte dei 26 posti letto sono ospitati mediamente 30 pazienti, e in Terapia intensiva neonatale, dove mancano 12 infermieri e i letti sono occupati in media al 157%. La carenza di infermieri e tecnici, secondo quanto denunciato, non permette all'Emodinamica di funzionare a pieno regime e costringe la Medicina nucleare, ormai pronta, a restare chiusa. In sofferenza sarebbero anche le Medicine. Il DH Oncologico - si sottolinea - somministra e prepara più del doppio delle 20 terapie previste, e l'UFa (Unità Farmaci Antiblastici) resta chiuso per mancanza di personale. I sindacati evidenziano criticità anche in Ortopedia, che svolge anche funzione di Pronto soccorso, e nella quale solo 2 unità lavorano per 20 pazienti, e in Pneumologia, dove per 20 pazienti vi sono solo 2 infermieri per turno. Nel laboratorio di analisi, inoltre, vi sono solo 68 tecnici di laboratorio mentre ne occorrerebbero 92. Le carenze di personale accertate dai sindacati ammontano a circa 200 unità. Ecco perchè i sindacati chiedono che il Cardarelli sia escluso dal piano di rientro.