Terremoto: Banco farmaceutico, inviati farmaci in zone colpite

Redazione DottNet | 14/04/2009 14:06

La Fondazione Banco farmaceutico ha rifornito di medicinali la Farmacia mobile della
Protezione civile di Cesano Maderno e di Federfarma, inviata al 'Posto medico avanzato della Colonna mobile dei soccorsi' della Regione Lombardia in Abruzzo. Nella struttura mobile sono disponibili i farmaci che sono più utili alle esigenze della popolazione sfollata,
spiega la stessa Fondazione in una nota.
 

La Farmacia mobile è attiva da stamattina nel campo organizzato a Monticchio, una frazione dell'Aquila. La prima dotazione di farmaci "è disponibile grazie alle donazioni pervenute alla Fondazione Banco Farmaceutico da parte dell'Opera San Francesco di Milano e di Alleanza Salute - informa la nota - mentre Federfarma Abruzzo penserà a dotare la struttura di farmacisti volontari. La Fondazione Banco Farmaceutico inoltre ha allertato i propri responsabili locali per identificare ulteriori esigenze, che si verranno a creare e in base alle indicazioni dei farmacisti volontari che operano all'interno della struttura".
La Fondazione Banco farmaceutico ha attivato inoltre un canale di raccolta fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto. I fondi raccolti saranno destinati all'acquisto di farmaci. Conto corrente bancario presso Farbanca Spa Iban : IT56 F031 1002 4000 0157 0013 701. Intestato a: Fondazione Banco Farmaceutico onlus, Causale: Emergenza terremoto Abruzzo.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato