Ruolo del pediatra per la cura dei tumori polmonari nei bambini

Pediatria | Redazione DottNet | 15/04/2009 12:41

Secondo uno studio effettuato presso il “The Children's Hospital at Westmead”, a Sidney in Australia, si evince che i tumori polmonari primari nei bambini sono rari e le loro metastasi si riscontrano raramente.

La maggior parte dei bambini che presenta un tumore polmonare maligno primario o secondario, può manifestare una serie di sintomi quali: tosse, svenimento e simili anomalie che possono essere dei campanelli d’allarme per la malattia, confermata poi dalla radiografia toracica. Da questo studio viene fuori un concetto fondamentale, che il ruolo del pediatra, in oncologia nella cura dei pazienti, è in netto aumento. Il pediatra può infatti avvalersi del miglioramento delle tecniche di risonanza per la diagnosi e raggiungere buoni obiettivi terapeutici per raggiungere nuovi traguardi per la cura del tumore maligno polmonare.

Per saperne di più

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato