Emilia Romagna: policlinico Modena, corso su infezione da Hiv nei bambini

Pediatria | Redazione DottNet | 15/04/2009 12:57

Un corso per uniformare le conoscenze di medici, chirurghi e infermieri sull'infezione da Hiv in età pediatrica. L'evento è in programma mercoledì al Policlinico di Modena (Centro servizi didattici Facoltà di medicina e chirurgia) ed è organizzato dalla Struttura complessa di pediatria ad indirizzo oncoematologico, diretta da Paolo Paolucci, dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Modena, ospedale di riferimento per le patologie infantili.

Il corso intende fornire conoscenze sulla corretta presa in carico del paziente sieropositivo pediatrico e della sua famiglia, compresi gli aspetti psicologici. "In questi casi - spiega in una nota Monica Cellini, medico della pediatria ad indirizzo oncoematologico - l'arma di difesa più efficace è la profilassi. Nei primi tempi, quando questa non si faceva, il 18% dei bambini nati da madri sieropositive era sieropositivo. Oggi, stando agli ultimi dati del Registro italiano pediatrico per l'infezione dell'Hiv, la profilassi ha permesso di abbattere questa percentuale all'1,5%. Viene eseguita terapia antiretrovirale alla madre in gravidanza, cui segue il parto cesareo con infusione di farmaci antriretrovirali in corso di intervento, e somministrazione di Azt al bambino per 6 settimane". Per quanto riguarda la realtà modenese, l'ultimo caso di trasmissione dell'infezione risale al 1998.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato