Usa, Genentech (Roche) ritira anti-psoriasi Raptiva

Redazione DottNet | 15/04/2009 13:51

Il gruppo biotecnologico americano Genentech, inglobato recentemente dal gigante svizzero Roche, ha annunciato il ritiro dal mercato Usa del suo farmaco anti-psoriasi Raptiva* (efalizumab).
 

Chi lo utilizza potrebbe infatti andare incontro ad alti rischi di contrarre un'infezione potenzialmente mortale. La decisione è stata presa in accordo con l'agenzia statunitense Food and Drug Administration (Fda). Tre pazienti trattati con Raptiva* sono stati colpiti da una leucoencefalopatia multifocale progressiva e uno di loro è morto, riferisce Genentech. L'azienda conta di ritirare completamente il prodotto dalla piazza Usa entro l'8 giugno. Fino a questa data, il gruppo raccomanda ai pazienti in terapia di consultare uno specialista, così da definire una sospensione progressiva. Attualmente sono circa 2 mila i malati trattati con Raptiva* negli States. Dalla sua approvazione, nel 2003, il medicinale è stato prescritto a circa 46 mila persone nel mondo, secondo le cifre fornite dalla stessa Genentech. Al termine di un'Opa chiusa il 26 marzo, la società è detenuta al 96% da Roche.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato