Tumori: GB, all'intestino in aumento del 120% fra 'under 30'

Gastroenterologia | Redazione DottNet | 15/04/2009 15:51

Più che raddoppiati, in 10 anni, gli 'under 30' britannici colpiti da cancro dell'intestino. I casi di questo tumore hanno segnato un più 120% fra i giovani adulti dal '97 al 2006. Sotto accusa l''epidemia' di obesità e la mancanza di esercizio fisico. Lo sostengono esperti del Regno Unito, sulla base dei dati.

Dati "allarmanti", sottolineano, che mostrano come questo non sia più solo un tumore 'da anziani'. E i casi fra gli 'under 30' sono destinati ad aumentare ancora, avverte Will Steward, oncologo del Leicester Royal Infirmary e specialista in tumori dell'intestino. "Sono sempre più colpite - afferma - le persone in una fascia d'età che 20 o anche 10 anni fa nonsi sarebbe ammalata di questo tipo di cancro. Le cause devono essere confermate dal ministero della Salute, ma io sospetto che i cambiamenti delle abitudini alimentari dei bimbi, con un maggior consumo di cibi grassi e ricchi di calorie, sono il 'carburante' della crescita di questo tumore in giovane età". Nel '96 il cancro del colonè stato diagnosticato in Inghilterra e Galles a 63 persone con meno di30 anni: nel 2006 si è arrivati a 137. Una tendenza da invertire, sottolineano gli esperti sul quotidiano Gb 'Daily Mail'.


 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato