Denunce dei redditi: cambia il calendario per la presentazione

Redazione DottNet | 21/04/2009 16:52

C’è più tempo rispetto a quanto previsto per presentare la denuncia dei redditi, con soddisfazione di contribuenti e commercialisti. Infatti il decreto legge “milleproroghe” ha riscritto buona parte del calendario fiscale del 2009: il motivo, oltre all’abituale ritardo nella pubblicazione di modelli e certificati fiscali, risiede anche nella necessità di aggiornare (entro il 31 marzo) gli studi di settore ai reali effetti della crisi economica.

Vediamo di fare il punto della nuova situazione.

Per il modello Unico, fermo restando il termine del 20 giugno per effettuare il pagamento degli importi dovuti senza ulteriori sovrattasse, la presentazione della documentazione in forma cartacea o telematica slitta dal 31 luglio al 30 settembre. Il nuovo termine riguarda persone fisiche, società di persone, società di capitali, enti commerciali e non.

Lo slittamento dei termini interessa anche la dichiarazione Iva in forma autonoma, che andrà presentata comunque entro il 30 settembre di ogni anno.
Viene ritoccato anche il calendario dell’assistenza fiscale. Fermi restando i termini per la presentazione dei Modelli 730 da parte dei contribuenti (entro il 30 aprile al sostituto d’imposta ed entro il 31 maggio al Caf, come avviene per gli iscritti Enpam), Caf e sostituti debbono trasmettere i dati relativi ai modelli 730 al Fisco entro il 30 giugno, ma per il 2009 il termine è spostato al 15 luglio. Per i conguagli a debito o a credito sulle buste paga di lavoratori e pensionati, l’operazione va effettuata sulle competenze del mese di luglio.
Per la presentazione delle denunce, l’Enpam, nel rispetto degli obblighi di legge, ha già spedito i Modelli Cud relativi ai redditi da pensione 2008 nel termine del 28 febbraio. Entro il 31 marzo saranno spedite anche tutte le altre certificazioni necessarie (indennità di maternità o di malattia, attestazioni di pagamento dei riscatti, ecc.) Per duplicati e nuovi invii ci si può rivolgere al numero unico 06.4829.4829.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato