L'indagine, un malato italiano su 2 trascura gli occhi

Diabetologia | Redazione DottNet | 04/08/2008 11:52

Quasi la metà degli italiani che soffrono di diabete ignora che la 'malattia del sangue dolce' può danneggiare gli occhi.

Secondo un'indagine internazionale condotta da Transitions Optical su 12 mila consumatori di 6 Paesi del mondo (Usa, Francia, Gb, Italia, Australia e Cina), solo il 54% dei pazienti della Penisola è consapevole dei rischi visivi associati al diabete. E ancora: il 35% dei diabetici italiani non si sottopone a visite di controllo regolari (almeno una volta all'anno), e il 29% non indossa occhiali da sole correttivi, non correttivi o lenti fotocromatiche. La ricerca è stata presentata nell'ambito del Mido, la Mostra internazionale di ottica, optometria e oftalmologia in corso alla Fiera di Rho (Milano).
Scorrendo i dati dell'indagine, riportati in una nota, i diabetici più informati sui rischi che corrono agli occhi sembrano gli australiani (66% di 'consapevoli), mentre i più sprovveduti appaiono i cinesi (39%). Francesi e australiani sono quelli che più spesso sfuggono ai controlli oculistici regolari (il 45% non si sottopone a visite periodiche), mentre i meno attenti alle insidie del sole sembrano gli americani (il 37% non indossa lenti anti-ultravioletti). Per colmare queste lacune, Transitions Optical lancia il Clinical paper 'Diabetes and the eye': un documento che analizza la correlazione tra diabete e patologie oculari (retinopatia, cataratta e maculopatia degenerativa), e tra diabete e aumentata sensibilità agli effetti dannosi dei raggi Uv.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato