Qualità della vita nei pazienti con osteosarcoma

Oncologia | Redazione DottNet | 27/04/2009 16:35

Uno studio fatto presso il “Cincinnati Children’s Hospital Medical Center” negli USA ha evidenziato che come i pazienti con osteosarcoma che subiscono un esteso trattamento che include sia la chemioterapia aggressiva che la chirurgia, possano subire gli effetti delle radiazioni anche a lungo termine.

In modo particolare, può essere colpita la qualità della vita. Questa è una motivazione valida che spinge gli specialisti a monitorare i propri pazienti per osservare eventuali cambiamenti della qualità della loro vita. Questo controllo oltre ad essere importante per stabilire chi effettivamente rischia di compromettere la propria vita, serve anche a sviluppare appropriati interventi che possano ridurre tale rischio. La qualità della vita è solo uno degli innumerevoli fattori che possono essere influenzati dal trattamento dell’osteosarcoma, infatti possono essere intaccate le normali funzioni dell’individuo portando ad inevitabili cambiamenti del corpo e quindi alla disabilità. Attualmente purtroppo non si ha ancora una visione chiara e completa di come questa patologia possa influire sulla qualità della vita e quindi è assolutamente necessario fare affidamento sulla ricerca per cercare di colmare queste lacune.

Per saperne di più

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato