Metastasi parotidea da parte del carcinoma delle cellule renali: un problema continuamente rivisitato

Otorinolaringoiatria | Redazione DottNet | 28/04/2009 11:03

In seguito ad uno studio effettuato presso il “Desio Hospital” di Milano è emerso che è abbastanza raro osservare una metastasi del carcinoma dalle cellule renali alle ghiandole della parotide dopo la nefrectomia.

E’ stato, in particolare, analizzato un paziente di 69 anni affetto da localizzazione parotidea del carcinoma renale a cellule chiare con metastasi del linfonodo del collo ed è stato osservato uno sviluppo del muscolo massetere due anni dopo la nefrectomia. Quando un otorinolaringoiatra riscontra una massa parotidea, devono essere considerate differenti diagnosi. Questo studio ha evidenziato che un tempestivo sospetto di metastasi dal sito primario specifico, contribuisce ad ottenere una diagnosi corretta e a capire a che livello si è estesa la malattia. Inoltre è emerso che la resezione chirurgica, pari ad una parotidectomia estesa con dissezione del collo, potrebbe essere considerata come un’ opzione terapeutica per una particolare localizzazione della malattia sulla testa e sul collo.

Per saperne di più

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato