Per Sanofi-Aventis trimestre positivo, rivisti obiettivi ricerca e sviluppo

Redazione DottNet | 04/05/2009 11:18

Primo trimestre positivo per il gruppo farmaceutico francese Sanofi-Aventis. L'azienda supera le attese degli analisti con un utile netto pari a 2,18 miliardi di euro, in progressione del 15,7% (+8,7% a tassi di cambio costante) rispetto ai primi tre mesi 2008.

Le vendite aumentano a oltre 7,1 miliardi (+2,5% e -0,2% a tassi di cambio costante). L'utile operativo - comunica l'azienda in una nota - cresce a 2,89 miliardi (+14,9% e +8,6% a tassi di cambio costante), e l'utile per azione segna un +16,8% (+9,8%) a 1,67 euro. Il colosso d'Oltralpe conferma i target finanziari di fine esercizio, ma rivede gli obiettivi di Ricerca e Sviluppo per concentrarsi su 51 progetti.
Il fatturato del periodo in esame cresce del 5,1% negli Usa, dell'8% nei mercati emergenti e del 13,8% in Giappone, continua la società. Il cash flow è sufficiente per finanziare l'acquisizione della ceca Zentiva (attiva nel comparto generici) e una riduzione del debito netto da 1,8 a 1,2 miliardi, puntualizza.
Sanofi-Aventis spiega di avere completato "un'ampia e rigorosa revisione del portafoglio di Ricerca e Sviluppo", per "rifocalizzarlo sui progetti più promettenti" e "riallocare risorse su alleanze esterne", sempre sul fronte R&S. E' stata quindi decisa la sospensione di 6 progetti di fase clinica I, 4 di fase II e 4 di fase III. Nei prossimi mesi, inoltre, il gruppo valuterà se continuare o meno lo sviluppo di altri 4 prodotti. Dei 51 progetti mantenuti (35% vaccini, 14% biofarmaci e 27% collaborazioni esterne), 21 riguardano medicinali in fase III o all'esame degli enti regolatori.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato