Savona, orario libero per le farmacie

Redazione DottNet | 04/05/2009 15:17

Grazie ad un accordo tra Federfarma, Asl 2, Ordine dei farmacisti e Comune di Savona, in deroga alla legge regionale che prevede per le farmacie cittadine un orario di 40 ore settimanali, dal 1 giugno, in modo facoltativo, tutti i farmacisti potranno tenere aperti i loro esercizi per un massimo di 52 ore settimanali.

 Fermo restando l'orario standard (8.30-12.30 e 15.30-19.30), i farmacisti potranno decidere di tenere aperto per più tempo al giorno nella fascia che va dalle 8 alle 22 dal 1 giugno al 30 settembre e dalle 8 alle 21 dal 1 ottobre al 31 maggio. I titolari delle farmacie, secondo la nuova ordinanza, dovranno farne richiesta al Comune entro il 15 maggio per il periodo estivo ed entro il 15 settembre per quello invernale di ogni anno. Tra le novità, in base ad un accordo tra Croce Bianca, Asl2, Comune, Federfarma e Ordine dei Farmacisti, per le sole ricette urgenti, negli orari che vanno dalle 12.30 alle 15.30 di ogni giorno, la Croce Bianca provvederà, su richiesta degli utenti, ad acquistare e recapitare a domicilio i farmaci. ''Si tratta di un accordo laborioso ma importante per una città che sempre di più si candida ad essere un importante polo ricettivo - ha spiegato il sindaco Federico Berruti''. Soddisfazione anche da parte del presidente della Croce Bianca Ruggero Basso: ''un ottimo accordo per venire incontro alle esigenze della città''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato