Tamiflu, cominciato l'incapsulamento di 140.000 dosi

Redazione DottNet | 28/07/2009 11:58

aziende farmaci

E' iniziata presso l'Istituto chimico farmaceutico militare di Firenze l'operazione di incapsulamento di 70.000 dosi giornaliere del farmaco antivirale Tamiflu.

 Lo ha confermato il direttore dell'istituto, generale Santoni. Santoni ha sottolineato che la capacità di produzione dell'Istituto può essere comunque raddoppiata, arrivando all'incapsulamento di 140.000 dosi giornaliere. Per quanto riguarda la situazione delle scorte di farmaci antivirali nel nostro Paese, lo stesso ministero del Welfare ha confermato che sono stoccate 40 milioni di dosi di tali farmaci. Più precisamente, sono disponibili dieci milioni di dosi di farmaco Zanamivir (Relenza) e 60.000 dosi di farmaco Oseltamivir (Tamiflu) pronte per l'assunzione. Sono inoltre disponibili circa 30 milioni di dosi di Tamiflu sotto forma di polvere, per la quale è iniziato appunto l'incapsulamento.