Influenza, aumentano i casi: cinque in Italia

Redazione DottNet | 05/05/2009 12:42

Continuano ad aumentare i casi della nuova influenza A/H1N1, attualmente diffusi in tre continenti, e in Italia sono saliti a cinque quelli confermati dal ministero della Salute.

 Al momento i casi confermati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) sono 1.124 in 21 Paesi e 26 le morti (25 delle quali in Messico e una negli Stati Uniti). In questa classifica ufficiale non sono ancora compresi tre dei cinque casi italiani, il quinto dei quali è un uomo di 32 anni rientrato dal Messico il 30 aprile e ricoverato nell'ospedale Careggi di Firenze, dove è stato sottoposto alla terapia antivirale. Complessivamente l'epidemia della nuova influenza continua a mostrarsi poco aggressiva in tutto il mondo e anche il Messico la situazione sembra decisamente migliorare e il Paese si prepara a riprendere diverse attività con la riapertura, nella prossima settimana, di scuole, ristoranti, bar, musei e biblioteche. ''Abbiamo salvato migliaia di vite, non solo nel Messico ma nel mondo intero'', ha detto il presidente del Messico, Felipe Calderon, in un messaggio televisivo alla nazione sullo stato della diffusione nella nuova influenza. Anche l'Europa cerca i mitigare le ripercussioni economiche della nuova influenza e la Commissione Europea ha scritto alle autorità russe per contestare le restrizioni alle importazioni in Russia dalla Spagna di suini vivi, carne e i prodotti a base di carne suina. Tali restrizioni, si rileva nella lettera, ''non sono giustificate scientificamente''. Le vie di trasmissione del virus A/H1N1 non sono, infatti, quelle alimentari, ma quelle della normale influenza. Nel frattempo, gli esperti guardano con attenzione all'epidemia stagionale di influenza, ormai imminente nell'emisfero Sud. L'inverno in arrivo potrebbe infatti portare ad una maggiore diffusione del virus.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato