Nuova influenza, Fazio convoca le aziende. Cinque i casi in Italia

Redazione DottNet | 06/05/2009 13:38

Si aggiorna, nuovamente, il bilancio dei casi di Nuova Influenza in Italia diventati ora cinque.

I test effettuati nei laboratori dell'Istituto superiore di Sanità hanno confermato che l'uomo di 32 anni ricoverato da alcuni giorni all'ospedale Careggi di Firenze è effettivamente stato colpito dal virus A/H1N1. Le condizioni del giovane, rientrato da un viaggio in Messico, sono buone e non destano alcuna preoccupazione. Situazione sotto controllo anche per i due pazienti ricoverati a Roma. La ragazza di 16 anni ricoverata all'istituto Spallanzi potrebbe essere dimessa già oggi mentre prosegue senza problemi anche il decorso del bambino di 11 anni ricoverato al Bambino Gesù.''Da quando è stato ricoverato - ha spiegato il direttore del Dipartimento di Medicina pediatrica del nosocomio, Alberto Ugazio - ovvero da domenica scorsa, il bambino è trattato con antivirali, secondo i protocolli previsti. Le sue condizioni sono buone e continua a migliorare, anche se persiste una leggera febbre che non è, però, assolutamente preoccupante. Il piccolo non presenta altri sintomi''. Quanto alle dimissioni dall'ospedale, Ugazio sottolinea che al momento è difficile fare previsioni: ''Le dimissioni - ha spiegato - sono legate a considerazioni di tipo epidemiologico. E' necessario che si abbia una condizione di assenza del virus nel sangue''. In totale i casi sospetti in italia restano poco piu' di quaranta. A Lecco due trentenni, rientrati da pochi giorni dal Messico, si sono stati ricoverati e messi in isolamento dopo che si erano presentati spontaneamente a causa di un forte raffreddore non accompagnato da febbre. Il ministero del Welfare invita, comunque, alla calma e sconsiglia i dall'acquisto via internet dell'antivirale Tamiflu, e di tutti i farmaci e ricorda che ''in Italia l'unico canale legale per l'acquisto di farmaci con obbligo di ricetta sono le farmacie. Le medicine acquistate online, inoltre, possono essere contraffati e quindi fortemente dannosi per la salute''. Per quanto riguarda l'individuazione di un vaccino, il sottosegretario alla Salute, Ferruccio Fazio, ha ribadito che nei prossimi giorni incontrerà le aziende farmaceutiche per mettere a punto ''una chiara strategia da adottare sul vaccino e da sottoporre poi alla Ue''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato