Oms, una pandemia d'influenza colpirebbe un terzo della popolazione mondiale

Redazione DottNet | 07/05/2009 18:20

Una pandemia di influenza potrebbe colpire circa un terzo della popolazione mondiale, secondo le stime dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

 ''In una situazione di pandemia, molte persone sono contagiate ed osservando le pandemie del passato sarebbe ragionevole stimare che un terzo della popolazione mondiale potrebbe essere colpita'', ha affermato Keiji Fukuda, vice-direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in una conferenza stampa telefonica oggi a Ginevra sulla diffusione del virus A/H1N1 (la cosidetta febbre suina). Non si tratta di una previsione, ha poi precisato Fukuda. Un terzo della popolazione mondiale è pari ad oltre due miliardi di persone ed anche se la malattia dovesse risultare relativamente lieve, il numero di malati gravi e di decessi sarebbe importante, ha aggiunto. Per ora, il virus A/H1N1 si sta diffondendo in modo sostenuto in America del Nord e non altrove. Il livello di allerta pandemia resta quindi alla fase 5 su un massimo di sei, ha detto Fukuda.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato