Trapianti: l'indagine, ogni intervento costa tra 110 e 185mila euro

Gastroenterologia | Redazione DottNet | 15/05/2009 16:26

A dieci anni dalla legge che regola la materia dei trapianti d'organo in Italia, il sistema nazionale è cresciuto significativamente, passando dai 1.498 interventi del '94 agli oltre 3.300 che il Centro nazionale trapianti (Cnt) prevede di effettuare nel 2009.
 

Ma quanto costa un intervento? Una stima pubblicata sul numero del periodico 'Il Bisturi' di prossima uscita e realizzata in collaborazione con il Ceis-Tor Vergata di Roma valuta il costo finale di un trapianto di cuore in circa 151.500 euro, 11 mila per un trapianto renale, fino a salire a circa 185 mila per un trapianto di fegato. Di questa cifra, tuttavia, solo un terzo è addebitabile all'intervento chirurgico. Il resto è legato al costo dei farmaci e dell'assistenza post intervento. Secondo Alessandro Nanni Costa, direttore del Cnt, si tratta però di stime troppo elevate, almeno per l'Italia. "Sebbene il singolo intervento appaia costoso - spiega il direttore del Cnt - il costo complessivo del sistema trapianti è relativamente 'insignificante' rispetto al complesso dei costi della sanità pubblica, perché di trapianti se ne effettua comunque un numero limitato". In certi casi, poi, "l'intervento può anche comportare dei risparmi. Ad esempio - rileva Nanni Costa - il trapianto di rene è più economico del costo della dialisi". Il sistema trapianti in Italia è cresciuto, tuttavia qualcosa sembra essersi inceppato. Se il coordinamento dei Centri sparsi in tutta Italia permette di identificare un numero sempre maggiore di potenziali donatori, nel 2008 il numero di trapianti effettuati è sceso a 2.932. A preoccupare ancora di più è l'aumento delle opposizioni al prelievo, che registrano un +11,2% dal 2005 al 2008. Ma secondo il direttore del Cnt, la macchina organizzativa funziona e questa tendenza negativa sarà smentita nel 2009 che, in base alle proiezioni sul primo trimestre, dovrebbe chiudersi con un'impennata di trapianti e una diminuzione del 3,5% delle opposizioni.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato