Ictus, Istituto Mario Negri Milano studia nuova terapia

Cardiologia | Redazione DottNet | 21/05/2009 17:29

Una nuova speranza italiana contro l'ictus.

L'Istituto farmacologico Mario Negri di Milano sta studiando una molecola (inibitore C1 ricombinante, 'copia' di una proteina del plasma umano) che promette di ridurre "fortemente" il danno cerebrale causato da ictus e "mantiene la sua efficacia anche se somministrata molte ore dopo l'evento ischemico", informa in una nota l'Istituto diretto da Silvio Garattini. I primi risultati sono pubblicati sugli 'Annals of Neurology', e rappresentano per gli esperti del centro di ricerca "una nuova e concreta prospettiva terapeutica" contro l'ictus.
Lo studio, condotto in collaborazione con ricercatori olandesi di Pharming Technologies, ha dimostrato il potente effetto neuroprotettivo e la finestra terapeutica di efficacia molto ampia dell'inibitore C1 in due modelli sperimentali di ischemia cerebrale. L'importanza di questa scoperta è ancora maggiore, spiegano gli scienziati, per il fatto che l'inibitore C1 è già utilizzato nei pazienti, anche se per una malattia diversa. L'applicazione clinica del composto nell'ictus appare quindi "un obiettivo concreto e realizzabile in tempi ragionevoli", precisano.
La sostanza sotto esame è una molecola che controlla il sistema del complemento, una componente chiave nella risposta infiammatoria che contribuisce al danno cerebrale causato dall'ictus. "Il sistema del complemento - afferma Maria Grazia De Simoni, che ha coordinato il gruppo di ricercatori - è stato poco studiato da chi si occupa di sistema nervoso. Sono alcuni anni che noi stiamo lavorando all'ipotesi che costituisca un target terapeutico importante per patologie cerebrali quali l'ictus e il trauma cranico. Lo studio pubblicato conferma pienamente la nostra ipotesi - sottolinea - e dimostra che l'inibitore C1 esplica il suo potente effetto protettivo con un meccanismo del tutto originale che implica un'interazione specifica con la proteina del complemento MBL (Mannose Binding Lectin)", dice.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato