Tumori: esperta, non necessariamente da cure estetiche cancro di 'Jacko'

Redazione DottNet | 18/05/2009 17:13

dermatologia otorinolaringoiatria tumori

Il cancro alla pelle che ha colpito Michael Jackson, secondo il quotidiano 'The Sun', non è necessariamente legato ai trattamenti 'estetici' a cui si è sottoposto. "Non abbiamo nessun elemento per dirlo. Un'ipotesi vale l'altra, visto che non sappiamo né quale forma tumorale abbia colpito il cantante né il tipo di trattamenti a cui si è sottoposto", spiega Caterina Catricalà, direttore di Dermatologia oncologica all'Istituto dermatologico San Gallicano di Roma.
 

L'esperta ricorda infatti che "ci sono moltissime possibilità di tumore cutaneo: oltre un centinaio di tipi istologici tra tumori primitivi della pelle e secondari, ovvero legati a malattie sviluppate in altre sedi". Ciascuno di questi "può avere una causa e un decorso
diverso. I più frequenti sono i carcinomi, seguono poi i melanomi, gli angiosarcomi, i dermatofibrosarcomi, i linfomi", aggiunge. Ad oggi non sappiamo quale sia la neoplasia da cui è affetto 'Jacko', dunque "tutte le ipotesi sono valide: potrebbe essere un tumore legato ai fattori di rischio più noti o anche ai trattamenti fatti", conclude. "All'inizio era molto preoccupato - ha detto ancora la fonte vicina alla famosa pop star - ma poi gli è stato assicurato dai dottori che si tratta di un tumore curabile e che potrà guarire. Ora Michael non vede l'ora di iniziare i suoi concerti e salutare i suoi fan", spiega ancora la fonte che sottolinea come soltanto ieri Jackson è stato visto, tranquillo e di buon umore e senza la sua famosa maschera a coprire il volto, in un negozio di giocattoli a Berverly Hills insieme ai suoi tre figli. A luglio è previsto il ritorno sulla scena di Michael Jackson con una serie di concerti a Londra.