Hyperemesis gravidarum: nuove terapie

Redazione DottNet | 21/05/2009 13:27

Uno studio, svolto presso il “Department of Obstetrics and Gynaecology, Melaka Manipal Medical College, Jalan Batu Hampar, Bukit Baru” in Malesia, ha analizzato una patologia molto comune che si presenta durante la gravidanza chiamata “hyperemesis gravidarum”, le cui cause però non sono ancora totalmente conosciute.

E’ importante avere un quadro più completo di questa patologia visto che la sua forma estrema può condurre a gravi complicazioni. Gli articoli pubblicati negli ultimi decenni a tal proposito sono stati così nuovamente analizzati e studiati. Si è osservato che diversi fattori eziologici possono essere identificati come causa, il più recente vede un’ associazione tra l’ Helicobacter pylori e l’ Hyperemesis, così come la presenza di DNA libero nelle cellule fetali. La gestione e quindi il trattamento dei sintomi vieni fatta con degli antiemetici, in particolare si preferiscono la piridossima e la tiratina. Attualmente è stato identificato un ruolo importante per una terapia alternativa basata sull’utilizzo dello zenzero e la stimolazione P6 acupoint, tecnica nuova che prevede l’applicazione di Biomagneti in punti del corpo conosciuti da migliaia di anni dall’Agopuntura ma senza però utilizzare gli aghi.

Per saperne di più:

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato