Veneto: Padova, inaugurato centro oculistico hi-tech ospedale S.Antonio

Redazione DottNet | 25/05/2009 15:25

cataratta

Un nuovo 'fiore all'occhiello' per la sanità del Veneto. E' stato inaugurato oggi all'ospedale Sant'Antonio di Padova il rinnovato Centro oculistico San Paolo, dotato di apparecchiature di ultima generazione. Il centro e la giovane equipe medica che vi opera sono diretti dal Alessandro Galan, fratello del presidente della Regione, Giancarlo Galan.

 

Inaugurando la struttura il governatore - che non ha nascosto "un certo imbarazzo per questo aspetto familiare" rivendicando però la volontà di rendere omaggio alla dedizione dei medici del Centro - ha sottolineato che nella Regione crescono le eccellenze sanitarie per numero e qualità. E i "motivi di orgoglio" del Governatore sono due: "il primo - ha detto - è che l'eccellenza continua a diffondersi in tutte le strutture disseminate sul territorio e non si concentra solo sui grandi centri universitari. Il secondo è che si tratta, come in questo caso, di sanità rigorosamente pubblica e quindi a disposizione di tutti i cittadini senza alcuna distinzione". Il centro oculistico dell'ospedale Sant'Antonio, nato nel 1998, è specializzato nell'intervento di cataratta, come anche  quello dell'ospedale Civile di Ozieri a Sassari, realizzato in forma ambulatoriale e nel trapianto di cornea (in day hospital). Il centro è anche struttura sperimentale nei trapianti di cellule staminali epiteliali. La struttura è ora stata dotata di apparecchiature laser di ultima generazione per la chirurgia refrattiva e corneale per la cura di tutti i principali difetti dell'occhio.