Longevita': scienziati Taiwan scoprono gene speranza di lunga vita

Redazione DottNet | 27/05/2009 12:57

Passo avanti nello studio dei geni della longevità. La nuova speranza arriva da una ricerca firmata da un team di 12 scienziati dell'Università nazionale Yang-Ming di Taipei, a Taiwan, condotta sui topi e pubblicata su 'Genes and Development'. L'equipe, coordinata da Tsai Ting-fen, ha osservato che i roditori privati di un gene chiamato Cisd2 invecchiano prima e mostrano una speranza di vita dimezzata.
 

Una scoperta avvenuta per caso, riporta il quotidiano 'Taipei Times'. Il gruppo di Tsai Ting-fen, direttrice del Mouse Genetics Laboratory dell'Istituto di scienza del genoma dell'ateneo nazionale, stava infatti cercando di identificare un gene correlato al cancro del fegato nei topi. Ma a sorpresa hanno notato uno strano invecchiamento precoce in un topolino di 8 settimane, privato appunto del gene Cisd2: il pelo dell'animale imbiancava proprio come accade ai capelli delle 'tempie grigie' umane, il suo peso calava e la sua massa muscolare e ossea si impoveriva. Non solo: il roditore aveva una speranza di sopravvivenza pari a circa la metà rispetto ai due anni di vita media dei topi 'normali'. I ricercatori puntano ora a capire se un'alimentazione ricca di sostanze antiossidanti può 'rivitalizzare' il gene Cisd2. Lo sapremo in futuro, ma intanto non può certo far male inserire nella dieta quotidiana molta frutta e verdura, dice la scienziata.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato